Via Cavour 53, Abbadia San Salvatore
+39 0577 779911
hotelfabbrini@yahoo.it
Hotel Fabbrini – Monte Amiata – Abbadia San Salvatore
SENTIERI DEL GUSTO
Gogliuli, suggiuli e mónne: i mille modi per gustare la castagna dell’Amiata

La castagna dell’Amiata, si sa, è una prelibatezza straordinaria, una delle migliori specie presenti in Italia. Oggi è diventata un alimento di pregio che attira appassionati del suo gusto inconfondibile da ogni parte del mondo, una piccola nicchia di amanti che attende impaziente l’autunno per poterla cucinare in mille modi sulle proprie tavole.

Ci sono i funghi sull’Amiata?

Non c’è amiatino, potremmo scommetterci, che quando si avvicina l’autunno non si sia sentito chiedere da qualche amico di città: “Ci sono i funghi sull’Amiata?” La domanda è semplice, è trovargli una risposta che è complicato. I funghi ci sono se li sai trovare ed essere dei bravi fungaioli è un’arte che non si può che apprendere da chi conosce i posti migliori, da chi trascorre molto tempo tra i boschi della montagna in interminabili passeggiate, scrutando tra il fogliame del sottobosco e la terra umida alla ricerca di quelle prelibatezze, uniche e squisite che si possono cucinare in decine di modi ed essere apprezzate in innumerevoli piatti.

Cosa fare sul Monte Amiata la settimana di Ferragosto

Sarà un tripudio di sagre e ricorrenze legate al ricchissimo patrimonio gastronomico del territorio amiatino. Per cui, se vi state chiedendo cosa fare sul Monte Amiata la settimana di Ferragosto, non abbiate paura. Oltre a tutto ciò che potete fare ad Abbadia San Salvatore, se siete amanti della buona tavola e dei piatti tipici della montagna toscana non mancheranno le occasioni per soddisfare il palato.

Francigena Folk Festival 2018. Tutte le info sull’evento

Sta per tornare l’appuntamento con il Francigena Folk Festival. La kermesse di appuntamenti musicali, culturali ed enogastronomici che ogni anno celebra la Via Francigena ed il suo stretto legame storico con Abbadia San Salvatore, proporrà anche quest’anno moltissime iniziative.

Amiata isola di sapori: ecco le 6 prelibatezze da non perdere

Si sente dire spesso che l’Amiata è un’isola di sapori ed il motivo è semplice. Proprio come fosse un’isola, tra i suoi boschi e le sue valli, si sono sviluppate ricette tradizionali introvabili in altri luoghi. Ma quali sono le prelibatezze da non perdere assolutamente?

Orcia Wine Festival 2018

Dopo un inverno costellato dalle classiche anteprime delle DOCG (Benvenuto Brunello, Anteprima del Nobile di Montepulciano, Anteprima della Vernaccia di San Gimignano, Antemprima del Chianti Classico) il territorio della provincia di Siena apre la primavera con la presentazione di un’altra grande etichetta: arriva con Orcia Wine Festival 2018 la presentazione dei vini Orcia DOC, a San Quirico e Bagno Vignoni dal 21 al 25 aprile.

Le Frittelle di San Giuseppe – La Ricetta

E’ quasi il 19 marzo, Festa del Papà. Giorno di frittelle all’Hotel Fabbrini. Ecco la (nostra) ricetta delle Frittelle di San Giuseppe. Vale per oggi, 19 marzo, quando le frittelle sono più buone, ma vale anche tutto il resto dell’anno ovviamente!! Ecco la ricetta delle frittelle di San Giuseppe, per come la sappiamo noi. Come tutte le ricette  tradizionali, spesso sono fatte un po’ a occhio… comunque proviamo a scrivere gli ingredienti precisi per 4/6 persone (dessert a fine cena):

Programma Festa d’Autunno Abbadia 2017

Finalmente Ottobre, finalmente l’autunno, la stagione più “ricca” del Monte Amiata che con la rassegna AmiatAutunno vuole mettere in mostra i colori brillanti ed i sapori più autentici. E’ tempo di funghi e di castagne, di merende a base di Ricciolina e altre prelibatezze tipiche, di gustose cene con polenta, zuppe, pasta fatta a mano nelle vie del centro storico: è il programma Festa d’Autunno Abbadia 2017, musica cibo mercatini visite guidate ed escursioni nel bosco

Programma Festa d’Autunno di Abbadia 2017

La calda, caldissima, estate 2017 è ormai finita e il Monte Amiata da stazione climatica perfetta (fresco impagabile sotto la Faggeta) diventa terra del gusto: in arrivo il programma festa d’Autunno di Abbadia 2017. Come da tradizione più che ventennale, l’appuntamento autunnale si svolge nel ii e iii fine settimana d’Ottobre: scopri su www.cittadellefiaccole.it Programma Festa d’Autunno di Abbadia 2017

AmiatAutunno – i sapori della Montagna

Arriva Ottobre ed è nuovamente AmiatAutunno – i sapori della Montagna. Il Monte Amiata si veste a festa con AmiatAutunno la rassegna dei festeggiamenti dedicati alla stagione autunnale Castagne, funghi ma anche vino e olio sono il fil rouge di un itinerario che attorno ai piaceri del palato riunisce tutti i comuni del Monte Amiata! Fino agli inizi di dicembre Abbadia San Salvatore, Arcidosso, Castel del Piano, Castiglion d’Orcia, Piancastagnaio, Santa Fiora e Seggiano indossano il vestito della festa e offrono un ricco programma di eventi dedicati ai frutti del Monte Amiata e ai prodotti della stagione più colorata Ad Abbadia la Festa d’Autunno si tiene nel ii e iii fine settimana di Ottobre, proprio a poche centinaia di metri dall’Hotel Fabbrini (affrettati, c’è molta richiesta!!) Scopri il calendario delle altre feste durante il mese di Ottobre e prenota la tua camera all’Hotel Fabbrini durante la rassegna AmiatAutunno E’ l’olio il primo protagonista di #AmiatAutunno. Durante il fine settimana del 23-24 settembre, nel borgo di Montegiovi (comune di Castel del Piano) torna la ’44ma edizione della Sagra della bruschetta’, una festa antica che nacque per permettere ai contadini della zona di poter svuotare gli ziri dall’olio vecchio e fare spazio a quello nuovo. Da qualche anno la festa offre l’occasione per fare una raccolta e spremitura straordinaria e offrire così un ‘olio prima dell’olio’, un olio quasi ottobrino che è vera e propria ‘primizia’ con caratteristiche proprie. In queste terre, infatti, l’olivo ha trovato il suo ambiente ideale con una cultivar autoctona, l’Olivastra Seggianese. La visita a uno dei frantoi tra Montegiovi e Montenero è obbligatoria così come la degustazione del ‘Montecucco Docg’, vino a base di Sangiovese, il re dei vitigni di questo fazzoletto di Toscana, che si fa riconoscere per le caratteristiche vulcaniche dei terreni che regalano mineralità, sapidità ed eleganza.

Top