Via Cavour 53, Abbadia San Salvatore
+39 0577 779911
Hotel Fabbrini – Hotel Monte Amiata – Abbadia San Salvatore
SAGRE e FESTE
Cosa fare durante il weekend del I Maggio sul Monte Amiata e dintorni

Sei in vacanza ad Abbadia San Salvatore o in qualsiasi altra località del Monte Amiata durante il ponte del 1 Maggio? Ottima notizia: in questo articolo puoi trovare alcune iniziative in zona dal 29 Aprile al 1 Maggio 2017

Programma Festa Medievale ad Abbadia – Offerta dei Censi 2017

La Festa Medievale ad Abbadia San Salvatore si tiene ogni anno il secondo fine settimana di Luglio, nel centro del paese di Abbadia San Salvatore a pochi metri dal nostro Hotel (siamo ad appena 200 metri dall’Abbazia del SS. Salvatore, senza ombra di dubbio il fulcro dei festeggiamenti)

Programma Offerta dei Censi 2017 – Festa Medievale Abbadia San Salvatore 2017

Nel 2016 la Festa Medievale Abbadia San Salvatore – “L’Offerta dei Censi” è stato un successo senza precedenti. La soddisfazione per la grandissima partecipazione (leggi qui il bilancio del Sindaco di Abbadia) spinge la Pro Loco a lavorare con sempre maggiore determinazione per rinnovare la tradizione per il 2017 Siamo ancora in attesa del programma della Festa Medievale Abbadia San Salvatore (consulta qui il Programma dell’edizione 2016 Festa Medievale Abbadia San Salvatore) ma già sappiamo che Castel di Badia tornerà alle sue vesti medievali nel weekend da venerdi 7 luglio a domenica 9 luglio 2017. Come ogni anno, si rievoca la storica “Offerta dei Censi” ossia gli omaggi che la popolazione tributava al Monastero del Santissimo Salvatore del Castel di Badia, in segno del rapporto simbiotico fra la vita dell’Abbazia e quella della comunità paesana. Si trattava di offerte di prodotti tipici, frutti dell’agricoltura, della raccolta, dell’allevamento, della caccia, dell’artigianato, ma anche di servizi di vario tipo come il servizio armato *** Prenota qui al miglior prezzo online il tuo soggiorno ad Abbadia San Salvatore durante la Festa Medievale – Offerta dei Censi *** La Festa Medievale Abbadia San Salvatore inizia il venerdi sera (quest’anno Venerdi 7 luglio 2017) dopo cena, con i primi cortei. Per tutto il fine settimana iniziative di vario tipo di rievocazione e di rappresentazione, con combattimenti, balletti, figuranti in costume e antichi mestieri. Il momento più importante, la domenica pomeriggio alle 17.00 circa, quando va in scena la vera e propria Offerta dei Censi della Festa Medievale Abbadia San Salvatore, davanti proprio all’Abbazia del Santissimo Salvatore di Abbadia Non manca la possibilità di gustare piatti dalle preparazioni storiche nelle caratteristiche Tabernae del centro storico di Abbadia San Salvatore, nei locali dei Terzieri di Abbadia (Terziere dei Fabbri, Terziere Maggiore e Terziere di Borgo, oltre al Rione Convento che svolge le proprie attività in Piazzale Michelangelo, di fronte all’Abbazia del SS. Salvatore) tutte le foto nell’articolo sono state realizzate da Beatrice Mancini – sito web tutte le foto nell’articolo sono state realizzate da Beatrice Mancini – sito web

Pasqua sul Monte Amiata – La Giudeata di Abbadia

La Pasqua sul Monte Amiata, come tutte le occasioni di festività, è scandita da tradizioni e antiche usanze. Una delle più spettacolari è la Giudeata di Abbadia San Salvatore, che anima le vie del centro storico di Abbadia il venerdi santo prima di Pasqua. Se vuoi partecipare a questa spettacolare tradizione, puoi prenotare direttamente qui una camera nel nostro Hotel ad Abbadia San Salvatore per la notte di venerdi 14 Aprile 2017: siamo situati a poche centinaia di metri dall’inizio del corteo storico. La Giudeata di Abbadia San Salvatore è una processione in costume che si tiene dopo cena il venerdì santo, con partenza dalla Chiesa di Santa Croce, situata nel cuore del centro storico di Abbadia San Salvatore. Il rito, antico e dalle origini incerte, è stato recuperato e rivitalizzato dalla Pro Loco di Abbadia San Salvatore che da circa una ventina di anni ha ripreso la rappresentazione in costume delle vicende della Via Crucis. I sacerdoti aprono il corteo con il corpo del Cristo e l’effigie della Madonna addolorata, mentre a conclusione i bambini portano i simboli della passione o rievocano le schiere angeliche. Come molte delle tradizioni di Abbadia anche la Giudeata del Venerdi Santo vede impegnata tutta la popolazione, che partecipa compatta: ognuno svolge un ruolo, i figuranti sono tutti abitanti del luogo e per i bambini è un appuntamento imperdibile seguire la processione con i loro piccoli lanternini. Le piccole luci creano un’atmosfera suggestive nei meandri del centro storico di Abbadia, fra le piccole vie anguste del borgo medievale Puoi prenotare online una camera per il Venerdi Santo ad Abbadia San Salvatore oppure controlla le nostre Offerte per Pasqua sul Monte Amiata. Il nostro Hotel ad Abbadia si trova in centro a poche centinaia di metri dall’inizio della processione I riti della Pasqua sul Monte Amiata ad Abbadia San Salvatore cominciano il martedì della settimana santa, con un via crucis in anteprima e proseguono fino alla domenica di resurrezione con un programma di diversi appuntamenti collegati alla liturgia e agli eventi biblici della Pasqua Il giovedì santo, alle 17.30 si tiene la messa In Coena Domini con la tradizionale lavanda dei piedi e alle 21 adorazione comunitaria nella cripta. Nella sera di giovedi, suggestiva la visita dei sepolcri in tutte le chiese di Abbadia San Salvatore (Madonna del Castagno, Abbazia, Santa Croce, San Leonardo, Remedi). Il venerdì Santo, nel pomeriggio si tiene la celebrazione della Passione mentre dopo cena (l’inizio è intorno alle 21) la processione, la Giudeata di Abbadia. Per ulteriori informazioni e ultimi aggiornamenti sugli appuntamenti della Pasqua vi rimandiamo al sito dell’Abbazia del SS Salvatore Sabato, alle 15.30 benedizione delle uova all’Abbazia, mentre alle ore 22 inizio della liturgia della veglia pasquale. Infine, domenica di Pasqua, alle 10.30, messa solenne animata dai bambini e dai ragazzi della catechesi. La Pasqua sul Monte Amiata: tutte le giudeate del venerdi santo, non solo ad Abbadia ma Radicofani, Piancastagnaio e Castiglion d’Orcia sul sito del Consorzio Terre di Toscana http://www.terre-di-toscana.com/index.php/pasqua-sullamiata-le-giudeate … puoi prenotare subito qui la […]

Programma Fiaccole Abbadia San Salvatore – Voglia di Natale

Si avvicina il periodo natalizio (consulta qui le nostre offerte Hotel ad Abbadia per il ponte dell’Immacolata) e il nostro paese è concentrato sugli ultimi preparativi. Quest’anno il programma Fiaccole Abbadia San Salvatore prende il nome di “Voglia di Natale” e parte dall’8 dicembre 2016 per arrivare all’8 gennaio 2017, alla fine di un bel ponte dell’Epifania Il Natale da noi è un’esperienza unica, che dura tutto il mese di dicembre e anche oltre:

Voglia di Natale ad Abbadia 2016 / 2017 – Fiaccole di Natale ad Abbadia

Finalmente ci siamo, è stato presentato il programma di “Voglia di Natale ad Abbadia 2016″, il mese di eventi e intrattenimenti incentrato sulla costruzione delle Fiaccole di Natale e sulla magica sera del 24 dicembre, quando il loro fuoco illumina la notte di Natale. Si parte l’8 dicembre, per il Ponte dell’Immacolata:

Crastatone 2016 Programma – Rassegna #AmiatAutunno

La Festa del Crastatone 2016, la più famosa e antica festa fra le numersoe celebrazioni dell’Autunno sul Monte Amiata, parte della rassegna www.amiatautunno.it (leggi qui i dettagli sul Festival d’Autunno sul Monte Amiata), è giunta ormai alla cinquantesima edizione. Un appuntamento importante, con un calendario che coprirà ben 5 giorni, come nei weekend più fortunati. Clicca qui per prenotare la tua stanza per il Crastatone 2016, a soli 5 minuti dalla festa Scopri qui il programma del Crastatone 2016

Nasce AmiatAutunno – il calendario delle Feste d’Autunno sul Monte Amiata

Finalmente ci siamo: AmiatAutunno.it è online e il calendario targato con l’hashtag medesimo #AmiatAutunno è stato lanciato. Si tratta di un’operazione di comunicazione allo stesso tempo naturale e rivoluzionaria: tutte le feste, le sagre, le iniziative del mese di Ottobre (e Novembre) sulla Montagna riunite in un unico cartellone di eventi. E’ un modo innovativo di pensare all’Autunno nei nostri comuni: una lunga celebrazione che parte da fine settembre con Castel del Piano (frazione Montegiovi) e la sua Sagra della Bruschetta, continua passando da Abbadia San Salvatore, dal Vivo d’Orcia, da Campiglia, arriva a Piancastagnaio con la cinquantesima edizione del Crastatone , prosegue a Santa Fiora e si spinge fino all’inizio dell’Inverno con gli assaggi dell’Olio Novo (Arcidosso, Seggiano) Prenota subito il tuo soggiorno per le Feste d’Autunno della rassegna AmiatAutunno durante il mese di Ottobre e Novembre

Palio di Castel del Piano 2016 – Cavalli iscritti alle batterie

Si avvicina il Palio di Castel del Piano 2016 e si definisce il calendario che conduce alla corsa dell’8 settembre. Come si legge su http://www.amiatanews.it/castel-del-piano-palio-sono-16-i-cavalli-iscritti-alle-batterie-di-selezione/ è stata resa nota la lista degli iscritti alle batterie. Come noto, le batterie del Palio di Castel del Piano 2016 si svolgeranno il giorno 6 settembre, nel pomeriggio a partire circa dalle 15.00 Ecco i nomi dei 16 cavalli partecipanti: Quantovali, Parledi, Quattro Mori, Oceano Baio, Solero, Orgolese, Quarzus, Questurino, Osvald, Quasimodo di Gallura (vincente nel 2015 montato da Gingillo per la contrada Poggio), Tropico de Sedini, Qulpa di Gallura, Su Dillu, Raktou, Shamera, Resolza Successivamente, come succede a Siena – caso più unico che raro nel panorama paliesco nazionale-, verranno assegnati i cavalli a sorte alle ore 19.00 in Piazza Garibaldi. Le 4 contrade del Palio di Castel del Piano 2016 attendono quindi l’appuntamento di martedi 6 settembre con molte aspettative e un po’ d’ansia, visto che il momento della tratta è uno dei più decisivi nelle dinamiche paliesche. A partire dalla sera del 6 infatti i capitani, i mangini e le dirigenze di tutte le contrade si daranno da fare per cercare la “monta” migliore a seconda del cavallo toccato in sorte Correre per vincere? Correre per ostacolare la rivale? Correre per fare un favore? Correre per se stessi? Molte delle decisioni relative alla strategia paliesca dipendono appunto dal cavallo estratto. Ovviamente non è l’unico elemento dirimente, visto che come noto le contrade lavorano tutto l’anno per costruire relazioni con i fantini, con le altre dirigenze e stabilire le proprie priorità. Sarebbe riduttivo e irrispettoso sostenere che tutto si decide solo dopo la tratta. Inoltre c’è da considerare l’importanza dei precedenti: il palio dell’anno prima è spesso una delle variabili più importanti nel determinare la strategia dell’anno corrente: la contrada che ha vinto potrebbe voler accontentarsi e lasciare il campo ad altri per un anno, come del resto è vero che è golosa l’opportunità di bissare la vittoria (in questo caso addirittura il Poggio, vincente nel 2015, ha l’occasione di siglare una tripletta storica). Oppure la contrada che per vari motivi ha subito uno smacco (vittoria della rivale, brutta prova, spese eccessive etc) potrebbe voler vendicarsi o dimostrare al suo popolo la propria forza con una grande prestazione. Insomma, non è semplice capire come si muoveranno le dirigenze di Borgo, Monumento, Poggio e Storte (in rigoroso ordine alfabetico) anche se naturalmente qualche elemento in più, alla sera del 6 settembre, sarà noto anche al pubblico. Ecco inoltre la locandina con il programma del Palio di Castel del Piano 2016  

Palio di Castel del Piano 2016 – Date e Programma

Mancano 2 mesi esatti al Palio di Castel del Piano 2016 la corsa di cavalli montati a pelo che si tiene in Piazza Garibaldi a Castel del Piano sul Monte Amiata. L’anno scorso vinse la contrada Poggio per la seconda volta consecutiva (qui il pezzo sul 2014!!) dopo un digiuno che durava da 8 anni, con il fantino Giuseppe Zedde (detto Gingillo) Quest’anno sarà difficile per la contrada gialloverde fare tris (impresa riuscita solo al Borgo dal 1977 al 1979 nella storia del Palio di Castel del Piano): Borgo vuole infatti “scuffiare” (in gergo paliesco, togliersi la “cuffia della nonna”, ossia interrompere il digiuno più lungo fra le contrade in corsa, che nel caso del Borgo dura appena dal 2011, visto il frequente avvicendamento delle contrade negli ultimi anni), Monumento intende riscattare lo sfortunato palio 2015 (la contrada non corse in seguito ad un infortunio al cavallo durante le prove) e Storte confermare la tradizione degli ultimi anni (addirittura 7 le vittorie della contrada di Piazza Garibaldi negli ultimi 20 anni, ossia vincenti una volta ogni 3 palii).

Top